Frico con i funghi: preparalo con noi

Per coloro che sono amanti delle tradizioni gastronomiche regionali, è possibile trovare una considerevole varietà di ricette dal Nord al Sud del nostro Paese. Questo dimostra come la cucina italiana sia molto variegata ed originale e ciascun territorio offra peculiarità che arricchiscono complessivamente le tradizioni nazionali. La ricetta che proporremo si rifa’ alla gastronomia tipica friulana, infatti parleremo del Frico con i funghi, in cui si unisce la bontà del formaggio, in tal caso Caciotta Mista La Percorella, al sapore di funghi e patate.

Questo risulta essere un secondo piatto particolarmente prelibato, che può essere realizzato in occasione di pranzi o cene formali con amici o colleghi di lavoro oppure informali, magari con parenti e familiari. Il frico offre un connubio di sapori davvero unico e particolare, in cui la qualità dei singoli ingredienti si esalta per la gioia dei commensali. Andiamo a vedere quindi come realizzare questa ricetta della cucina friulana e magari offrire anche qualche appetitosa variante alla versione originale.

Preparazione e ingredienti del frico con i funghi

Tale pietanza non risulta di difficile preparazione, anzi può essere alla portata di coloro che non abbiano molta dimestichezza con i fornelli della cucina. Il tempo occorrente per la sua realizzazione è di circa 40 minuti complessivi, contando preparazione e cottura. Le dosi presentate sono per quattro persone ed i costi per questa ricetta sono davvero ridotti. Per coloro che volessero abbinarci un buon vino, è consigliato un Trento Spumante DOC Metodo Classico.

Ingredienti:

  • Caciotta Mista La Pecorella, 400 grammi;
  • Funghi Pioppini, 400 grammi;
  • Patate, 200 grammi;
  • Burro e Sale, quanto basta;

Preparazione:

Prima di tutto, si taglino i funghi a fettine, mentre le patate e il formaggio si riducano a piccoli dadini. Si faccia poi fondere il burro in una padella e vi si versino le patate ed i funghi, a cui aggiungere poi un po’ di sale. Si faccia cuocere il tutto, facendo tuttavia attenzione a rimestare e schiacciare le patate, affinché non siano croccanti. A questo punto si aggiungano i dadini di caciotta, mescolando in modo vigoroso e, una volta fatto cuocere il formaggio fino a diventare lievemente rossiccio, si rivolti il tutto.

Poi si mescoli e si attenda che anche l’altra parte diventi rossiccia e croccante. Adesso non resta che riporre il frico nei piatti e presentarlo in tavola, magari abbinato a del buon vino rosso robusto (noi abbiamo consigliato il Trento Spumante DOC, tuttavia è ottimo anche qualsiasi altro che sia simile) e ad una insalata. Questo abbinamento dovrebbe essere molto apprezzato dai commensali, siano amici o familiari, in quanto offre una piacevole combinazione di sapori e aromi.

Alcuni suggerimenti e varianti

Abbiamo utilizzato nella ricetta proposta una caciotta mista La Pecorella, tuttavia è possibile inserire altri tipi di formaggio simili oppure diversi, al fine di rendere maggiormente originale la pietanza o comunque fornire un gusto particolare. Per coloro che amano i sapori più decisi e intensi, si potrebbe utilizzare una bella caciotta di pecora al peperoncino. Altrimenti, per quelle persone che adorano i sapori originali, ecco che si potrebbe usare una caciotta di Pecora Tartufetta.   

In alcuni casi, si potrebbe abbinare questa ricetta ad una buona polenta di mais. Per donare al frico ai funghi un gusto più forte (al posto dell’uso della caciotta al peperoncino), si potrebbe aggiungere agli ingredienti utilizzati anche del pepe e del rosmarino. Così come altre ricette regionali o meno, anche questa si può modificare a proprio piacimento, per renderla più consona ai propri gusti o alle esigenze familiari. Un esempio potrebbe essere fornito proprio dal formaggio utilizzato.

In alcuni casi, infatti, per il frico con i funghi si utilizza il formaggio tipico friulano Montasio, tuttavia il suo sapore potrebbe non essere molto apprezzato, di conseguenza è possibile sostituirlo con altri tipi di formaggio, come in questo caso con delle caciotte di vario genere, ma che offrono un gusto differente e particolare. La varietà di prodotti ed ingredienti disponibili nel nostro Paese aiuta tanto nella realizzazione di pietanze sempre originali e appetitose. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.