Girelle al formaggio: la nostra variante

Per quelle persone che vogliono sempre variare la propria cucina e realizzare qualcosa di originale, ma sempre gustoso e invitante, ecco una ricetta semplice, veloce e saporita: le girelle al formaggio. Queste rappresentano una prelibatezza davvero versatile e utile in varie circostante: per una festa o come sfizioso antipasto oppure come pasto semplice da portare per qualche gita fuori porta con familiari o amici. Il loro gusto prelibato, unito ad una certa sofficità hanno favorito il loro successo e apprezzamento.

La semplicità della ricetta delle girelle al formaggio consente anche di poterla modificare a proprio piacimento, magari sostituendo un ingrediente con un altro maggiormente apprezzato o aggiungendovi qualcosa, in modo da personalizzare e rendere ancora più originale e gustoso il risultato finale ed essere apprezzato da tutti, adulti e bambini. Andiamo quindi a vedere come poter realizzare queste particolari girelle e quali gli ingredienti necessari.

Ingredienti e preparazione delle girelle al formaggio

I prodotti indicati serviranno sia per preparare un panetto per le girelle che per il loro ripieno. Per il panetto servono:

  • Farina, 500 grammi;
  • Latte, 250 millilitri;
  • Burro fuso; 50 grammi;
  • Zucchero, 10 grammi;
  • Cipolla verde, 10 grammi;
  • Lievito, 10 grammi;
  • Sale, 10 grammi;
  • Aglio semolato, 5 grammi;
  • Uova, un’unità;

Per il ripieno servono:

  • Ricotta mista con panna La Pecorella, 500 grammi;
  • Aneto, 10 grammi;
  • Sale, 10 grammi;
  • Uova, 2 unità;

Preparazione

Innanzitutto, cominciamo a mescolare insieme il latte e lo zucchero in un contenitore, utilizzando una frusta a mano, poi si aggiungano il sale, l’uovo e l’aglio, sempre continuando a mescolare il composto. Successivamente si versi la farina e si inizi ad amalgamare il tutto con le mani. A questo punto si aggiunga anche il burro. Dopo aver mescolato e amalgamato bene, si può inserire la cipolla verde tritata (precedentemente ben lavata e tagliata con accuratezza).

Una volta fatto tutto ciò, dovremmo avere un panetto, che si deve coprire con un canovaccio e lasciar riposare per circa una mezz’oretta. Nel frattempo, è possibile passare alla preparazione del ripieno delle girelle al formaggio. Si metta la ricotta mista con panna de La Pecorella in una ciotola, assieme alle uova, ad un pizzico di sale e all’aneto tagliato molto finemente e con cura, poi si cominci ad amalgamare i vari ingredienti in modo da ottenere un composto che sia omogeneo.

A questo punto, trascorso il tempo necessario, si prenda il panetto e lo si metta sul tavolo da lavoro, poi doniamogli la forma di un rotolo. Successivamente si tagli in 6 parti con un coltello, realizzando una specie di sfera. Ora si prenda un pezzetto di impasto del panetto e lo si stenda sul piano da lavoro infarinato col mattarello, fino ad avere una pasta molto sottile, vi si metta adesso sulla superfice una parte del ripieno. Poi, si arrotoli la pasta su sé stessa, fino a formare una spirale.

In seguito, si metta questa spirale in una teglia, precedentemente rivestita con carta da forno. Si proceda poi a realizzare altre spirali con la modalità indicata. Una volta terminato l’impasto, copriamo tutte le girelle preparate con un canovaccio e attendiamo una ventina di minuti. Trascorso questo tempo, passiamo a bagnare la superfice di questi tortini con dell’uovo sbattuto e poi li cospargiamo con una decina di grammi di sesamo bianco. Ora non resta che infornare tutto a 180°C per 30 minuti e poi servire le girelle.

Alcuni suggerimenti

Come accennato in precedenza, la ricetta originale può essere modificata per renderla più vicina ai propri gusti o a quelli dei commensali, quindi vi si possono aggiungere ulteriori ingredienti, come ad esempio dei salumi (bresaola o prosciutto crudo) oppure altri tipi di formaggi (dalla grana a quelli spalmabili), abbinandovi magari anche della rucola. Per dare un tocco particolare a queste girelle al formaggio, si potrebbe inserire anche un po’ di saporito pecorino Merinos de La Pecorella grattugiato naturalmente.

Se invece si vuole essere davvero temerari ed osare molto, allora su questi tortini si potrebbe spalmare del ketchup oppure della maionese. Questi sono solo degli esempi, tuttavia la cucina è ricca di fantasia e originalità, quindi si possono fare gli accostamenti che si vogliono. Alla fine, questa ricetta è talmente semplice e versatile, che qualsiasi variazione sarà apprezzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.