Prendersi cura della propria memoria: abbiamo scoperto il ruolo del cibo

Tutti noi siamo consapevoli che con il passare degli anni le proprie capacità cognitive si riducono e che, raggiunta una certa età, si può parlare di un vero e proprio declino, ma allora non si può fare proprio niente? Recenti scoperte ci dicono la risposta!
Non è proprio così, è possibile infatti prendersi cura e conservare la propria memoria grazie ad uno stile di vita sano e ad un regime alimentare specifico, allenando i propri neuroni proprio come si fa con i muscoli.

Latticini prima di tutto!


Una buona memoria si può conservare a lungo grazie ad una dieta equilibrata ricca di frutta, verdura, cereali e legumi, senza dimenticare il pesce e i latticini.
Esiste infatti una molecola che è stata battezzata “salva memoria” e che è abbondantemente presente nei formaggi, soprattutto in quelli stagionati, si tratta della spermidina, in grado di eliminare gli aggregati proteici tossici che si accumulano nel cervello.
Un altro motivo per consumare i formaggi sono sicuramente i cristalli di tirosina, un amminoacido in grado di migliorare la capacità di memorizzazione oltre che la prontezza mentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.