La torta di acciughe e ricotta: un connubio perfetto

La torta rustica di acciughe e ricotta è semplice da fare ma è soprattutto golosa e molto buona. Il connubio tra le acciughe così saporite e la ricotta così dolce e delicata non solo è sorprendente, ma è perfetto e convincerà tutti i palati, degli adulti e dei bambini che sono sempre molto restii a mangiare sia il pesce che il formaggio. Questa ricetta è talmente gustosa che andrà ruba!

Come fare la torta di acciughe e ricotta

Per la ricetta è necessario procurarsi la pasta brisée – oppure la si può preparare da soli – e i seguenti ingredienti: 250 gr di patate; 150 gr. di acciughe; 120 gr di ricotta La Pecorella; un cucchiaio di olive nere denocciolate; 1 cucchiaio di pecorino o altro formaggio grattugiato; un ciuffetto di prezzemolo; 2 uova; olio extra vergine di oliva, sale e pepe ma con moderazione.

Procedimento: Preparare la tortiera rivestendola con carta forno e mettendo la pasta brisée. Bucherellare il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta per dar “respirare” correttamente in cottura il ripieno cremoso. Cominciare a pre-riscaldare il forno a 180°.

Intanto, lavare e sbucciare le patate. Tagliarle a cubetti e lessarle in acqua leggermente salata. Appena cotte, spegnere il fuoco, scolare e lasciar raffreddare.

Pulire le acciughe privandole della testa e della lisca (o se preferite, fate fare questa operazione al vostro pescivendolo di fiducia). Sciacquare le acciughe e asciugarle bene, tamponando l’umidità. Riporle a parte, mentre si prepara il ripieno.

In una ciotola, versare le patate lessate e schiacciarle con una forchetta o l’apposito schiacciapatate. Incorporare la ricotta e mescolare bene. Aggiungere l’uovo, il prezzemolo finemente tritato, le olive nere denocciolate e tagliate a tocchetti, sale e pepe quanto basta. Mescolare fino a ottenere un bel composto cremoso e compatto. Versare metà del composto nella teglia foderata con la pasta brisée e disporre le acciughe a raggiera sul composto. Versare sulle acciughe il resto del ripieno di ricotta, livellare in modo uniforme il composto, aggiustare di sale, olio, pepe e una spolverata di formaggio grattugiato. Infornare a 180° per 30 minuti (40 minuti nel forno statico).

I migliori abbinamenti con le acciughe

Fresche, marinate, sott’olio, sott’aceto o sotto sale, le acciughe si prestano in numerose ricette e abbinamenti, insoliti e gustosi, soprattutto con i formaggi. Ecco alcuni abbinamenti tra il “classico” e l’innovazione. Un grande classico è pane e acciughe. Una versione raffinata è preparare come antipasto o stuzzichino un crostino di pane tostato con burro Echiré della Loira non salato e le acciughe.

Le acciughe salate – aggiunte alla crema di maionese – donano un tocco e una sapidità in più per accompagnare un secondo a base di carne o pesce.

Un abbinamento vincente è con le patate, in sostituzione del pane, per esempio, patate lesse con burro fuso e acciughe dissalate, oppure patate lesse, salsa di panna acida e acciughe. Un abbinamento perfetto è acciughe con formaggio di capra o mozzarella e una foglia di timo. Un abbinamento esotico originario della tradizione culinaria del sud est asiatico è acciughe dissalate con latte di cocco: il contrasto che premia il palato. Una farcitura per un tramezzino da chef si prepara con acciughe sotto sale, maionese, mascarpone, capperi, prezzemolo tritato e un goccio di panna montata. Aggiungere un po’ di colla di pesce per rendere il ripieno compatto e spalmabile allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.