Too good to go, il successo dell’app contro gli sprechi alimentari

È un fenomeno recente, nato nel 2015 in Danimarca, giunta in Italia nel 2019, con l’obiettivo di ridurre lo spreco alimentare ma che ha registrato un vero e proprio boom negli ultimi mesi con l’aumento delle vendite online: è Too good To Go, l’applicazione per esercenti e negozi alimentari che non intendono “buttare” l’invenduto della giornata e che è ancora buono da consumare. All’utente non resta che scaricare l’app e andare a caccia dei “magic box”.

Come funziona Too Good to Go

I commercianti che aderiscono all’iniziativa, si iscrivono sull’app Too good to go, inseriscono la disponibilità delle confezioni – o box – senza indicare la tipologia di prodotti all’interno, ma basandosi sugli invenduti della giornata. Dall’altra parte, gli utenti scaricano l’app tramite il proprio smartphone, si geolocalizzano per individuare i locali di zona aderenti all’iniziativa, acquistano il proprio sacchetto di prodotti invenduti a un terzo del prezzo di vendita, pagano direttamente tramite app e ritirano la “magic Box” – il sacchetto del cibo con contenuto a sorpresa – direttamente al locale e negli orari scelti (spesso poco prima della chiusura. Nel rispetto delle norme anti-covid e secondo le prescrizioni del DPCM, gli orari di chiusura sono compatibili per consentire l’asporto). L’app Too Good to Go si può scaricare tramite Google play e App Store per i dispositivi Android e iOS.

L’app è utilizzata nel mondo da 14 Paesi Europei e negli Stati Uniti, conta 30 milioni di utenti, con oltre 47 mila negozi aderenti e 50 milioni di Magic Box vendute. In Italia gli utenti sono 3 milioni con 2 milioni e mezzo di confezioni a sorpresa vendute. Oltre allo spreco alimentare, l’app aiuta a contenere le emissioni di Co2: nel mondo si è evitato di immettere nell’ambiente 5 milioni di Kg di Co2.Qualunque commerciante può mettere a disposizione una quantità di invenduto di cibi freschi che non possono essere rimessi in vendita il giorno dopo, dai preparati alle mozzarelle e ricotte fresche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.