Zucchine con ripieno di ricotta: la nostra ricetta

Per le sue caratteristiche di latticino molto leggero, la ricotta viene sempre utilizzata per preparare dei ripieni assai gustosi capace di donare ad ogni preparazione una texture cremosa e morbida. Tutti gli chef in un modo o nell’altro hanno reso omaggio a sua maestà la ricotta inserendola in qualche loro piatto. Dalla tradizione ligure, vediamo oggi una variante di questa ricetta più leggera rispetto all’originale: le zucchine con ripieno di ricotta.

Ingredienti per quattro persone

Per preparare le zucchine con ripieno di ricotta per quattro persone, occorrono:

  • 4 zucchine di medie dimensioni;
  • 40 grammi di parmigiano grattugiato;
  • Prezzemolo q.b.
  • 2 rametti di maggiorana;
  • Mezzo spicchio d’aglio;
  • 4 foglie di basilico;
  • 250 grammi di ricotta La Pecorella;
  • 1 uovo;
  • 1 pizzico noce moscata;
  • Pangrattato q.b.;
  • Sale e pepe q.b.;
  • Olio d’oliva extravergine q.b.

Preparazione della ricetta

Per preparare la ricetta delle zucchine con ripieno di ricotta dovete iniziare lavando le zucchine e tagliandole a metà, poi dividetele ancora nel senso della lunghezza.

Quindi, fate cuocere le zucchine in acqua salata bollente per circa 10 minuti, trascorsi i quali Andrea scolarle e scavarne l’interno ma avendo cura di conservare la polpa eliminata.

Adagiate ora le zucchine scavate in una teglia foderata di carta forno e mettetele da parte.

Versate nel boccale del tritatutto la polpa che avevate precedentemente messo da parte, unite tutti gli aromi: prezzemolo, basilico, maggiorana e aglio.

Ponete il composto in una ciotola e aggiungetevi il parmigiano e la ricotta, poi l’uovo, il sale e il pepe e un pizzico di noce moscata. Mescolate con cura tutti gli ingredienti.

Con questo composto ottenuto riempite le zucchine e alla fine spolveratele con il pangrattato e versateci con un filo d’olio.

Infornate a 180° per circa un’ora. Servite le zucchine con ripieno di ricotta ben calde.

La ricotta in cucina: come conoscere questo prodotto

Se comprate la ricotta artigianale la prima cosa che dovete considerare è la sua freschezza. per essere certi di aver acquistato una ricotta fresca la sua pasta deve essere morbida ma compatta, cremosa e vellutata.

una ricotta fresca si deve conservare in frigorifero non oltre due o tre giorni, ricotta industriale invece, sia la confezione integra, dura anche qualche giorno di più. come ogni altro prodotto fresco la ricotta non deve essere consumata dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Per quanto riguarda l’apporto di calorie, anche in questo caso, va guardato l’etichetta in cui è riportata la tipologia di siero usato. in genere la ricotta più calorica e quella di bufala, poi troviamo quella di pecora e infine quella vaccina.

La ricotta funge da ingrediente base per tantissimi piatti: dai ravioli, ai cannoli siciliani, dalle torte salate ha buonissimi dolci. La ricotta, però, è perfetta anche se gustata in purezza e, in questo caso, vi consigliamo di scegliere dei prodotti un po’ più ricchi prodotti, magari, anche con l’aggiunta di panna, come ad esempio, la nostra ricotta La Pecorella.

La ricotta è uno di quei formaggi a cui non è facile abbinare un vino ma.se proprio volete qualcosa che si sposi bene vi consigliamo un morbido e avvolgente Viogner oppure un dolce Spätlese che controbilancia bene il gusto di questo latticino.

Piccolo consiglio per gli sportivi

Dato il suo rilevante contenuto delle proteine del siero del latte, che sono di grandissimo valore biologico, qualche cucchiaio di ricotta si può considerare un perfetto spuntino in seguito ad un allenamento importante; specialmente per i giovani di oggi che molto spesso si nutrono di bevande gassate e patatine. ogni tanto, dopo una bella sessione di duro allenamento, e ideale recuperare le forze con una bella porzione di ricotta fresca cosparsa di cannella e addolcita con un solo cucchiaino di sciroppo d’acero. la stessa ricettina dolce si può utilizzare, di tanto in tanto, come alternativa alla classica colazione. Certamente i ragazzi apprezzeranno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.