Spinaci al formaggio fuso: rendiamo le verdure appetitose per i bambini

Il dramma di ogni mamma e papà? A parte in casi rari, far mangiare le verdure ai propri figli. Eppure, sono così buone e salutari, ma quell’aspetto e quel colore verde ai bambini proprio non piacciono. Il problema è che ogni pediatra ci ripete sempre la stessa frase “è importante che i bambini mangino le verdure”, ma come facciamo se appena le vedono nel piatto scappano o fingono un inesistente mal di stomaco?

Dobbiamo assolutamente inventare un modo di camuffarle o quanto meno renderle più appetibili agli occhi di un bambino. È proprio qui che vediamo genitori frullare verdure, mischiarle con la carne a mo’ di spinacina ed inventare mille metodi per mettere questa benedetta verdura nei piatti dei propri figli senza che se ne accorgano.

Oggi per aiutarvi vogliamo proporvi una ricetta che sicuramente vi farà fare un successone: quale bambino rinuncerebbe mai al formaggio filante? Probabilmente nessuno! Inoltre, il sapore del burro renderà sicuramente più gustosi questi spinaci.

Avete già capito di che ricetta stiamo parlando? Si sono proprio gli spinaci con burro e formaggio fuso e filante.

Ingredienti necessari per quattro persone

  • Spinaci freschi 1 kg
  • Caciotta mista La Pecorella 150g
  • Burro 100g
  • Sale fino e pepe quanto basta

Preparazione degli spinaci

  1. Per prima cosa pulite e lavate gli spinaci, togliete le radici e le foglie mosce, successivamente metteteli in uno scolapasta e lasciateli sotto l’acqua corrente per almeno quattro o cinque minuti, muovendoli con le mani assicurandovi di eliminare tutte le impurità della terra. 
  2. Mettete dell’acqua in una pentola, salatela e portatela ad ebollizione. Dopodiché mettete nell’acqua bollente gli spinaci e fateli bollire per cinque minuti abbondanti.
  3. A questo punto mettete gli spinaci bollenti in una bacinella con abbondante acqua fredda.
  4. Ora che gli spinaci sono freddi, strizzateli fino a renderli il più asciutti possibili e riponeteli in un contenitore a riposare.
  5. Nel frattempo, fate sciogliere del burro in una padella a fuoco molto lento, per evitare di bruciarlo.
  6. Quando il burro sarà completamente sciolto potete iniziare a mettere gli spinaci a rosolare in padella, finché non vi rendete conto che il burro si è quasi completamente assorbito. Girate bene e spesso gli spinaci in modo che assorbano il burro uniformemente.
  7. A questo punto adagiate il formaggio caciotta La Pecorella sugli spinaci cotti e saltati finché non si scioglie. Quando il formaggio sarà sufficientemente filante potete servire la vostra ricetta in tavola.

Consigli, varianti e conservazione

Come sempre proponiamo la variante per i più golosi che consiste nell’aggiunta di cubetti di prosciutto cotto o, se volete ancora esagerare del guanciale rosolato in padella.

Questo piatto si accompagna bene anche con un soffritto di cipolla e del peperoncino se amate il piccante.

Ovviamente per la buona riuscita di questo piatto vi consigliamo di usare degli spinaci freschi, ma se non ne avete a disposizione anche i classici surgelati andranno benissimo.

Concludiamo dandovi alcuni consigli riguardo la conservazione. Per fortuna si tratta di un piatto piuttosto semplice da conservare, vi basterà metterli in un contenitore ermetico e tenerli in frigo per un massimo di due giorni. Gli spinaci potrebbero conservarsi anche di più ma il formaggio rischia di andare a male. Quando siete pronti per mangiare gli spinaci avanzati dalla sera recedente potete scaldarli in due modi:

  1. Tramite microonde, se questo dispone della funzione apposita per scaldare le verdure
  2. In padella con un filo d’olio.

In entrambi i casi sarà sufficiente il calore per recuperare l’effetto filante del formaggio, perso a causa del raffreddamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.