Gnocchi fritti con ricotta e mortadella: una delizia per tutti i palati

In occasione di qualche pranzo o cena con amici è possibile preparare qualche piatto gustoso e soprattutto sfizioso da far assaporare loro. Un antipasto ideale potrebbe essere, ad esempio, degli gnocchi fritti con ricotta e mortadella. Lo gnocco fritto e’ una pietanza tipica della regione Emilia Romagna, in particolare dell’area del Modenese. Esso in genere viene mangiato sia come alimento da asporto e sia in occasione di pranzi o cene, abbinato a formaggi (anche spalmabili) ed altri salumi.

Secondo alcuni di origini longobarde, la ricetta degli gnocchi fritti risulta essere tra le più apprezzate da grandi e bambini e particolarmente prelibata. Infatti gli gnocchi sono lievemente fragranti fuori e morbidi e saporiti dentro, con un connubio di gusti ed aromi davvero riuscito e invitante. Andiamo a vedere quindi come poter preparare questo piatto emiliano-romagnolo e deliziare il palato dei nostri ospiti.

Ingredienti e tempi di realizzazione

Tale ricetta non risulta essere particolarmente difficile e lunga da preparare, quindi può essere realizzata da chiunque abbia un po’ di pazienza e tempo, anche senza un’esperienza precedente in cucina. Gli ingredienti e le dosi relative sono per quattro persone. I tempi richiesti per preparare il piatto sono intorno ai 30 minuti circa.

  • Ricotta mista con panna La Pecorella, 200 grammi;
  • Mortadella, 200 grammi;
  • Farina auto-lievitante, 220 grammi;
  • Sale e olio extravergine d’oliva, quanto basta

La preparazione del piatto

Innanzitutto, si lavorino in una ciotola la ricotta mista con panna de La Pecorella con un po’ di acqua fredda. Ottenuta una crema, vi si uniscano poi la farina auto-lievitante ed un pizzico di sale, fino a far amalgamare bene il composto. Poi far riposare quest’ultimo a temperatura ambiente, per circa una ventina di minuti. 

A questo punto, mentre si scalda abbondante olio in una padella, suddividere il composto preparato in precedenza in tante palline e friggerle fino a che non diventino dorate e gonfie. Poi, una volta cotte, si scolino e si passino su un doppio foglio di carta da cucina. Ora si accompagni il tutto con delle fettine sottili di mortadella, da mettere sopra ciascuno gnocco fritto e si presentino in tavola per essere gustati.

Alcuni suggerimenti e consigli

Alcuni cuochi, per rendere questi gnocchi ancora più gonfi e croccanti, utilizzano dell’acqua frizzante anziché quella liscia nella preparazione dell’impasto. Inoltre, così come con altre ricette, è possibile effettuare anche in questo caso delle variazioni rispetto alla versione originale. Ad esempio, si potrebbero fare degli gnocchi fritti usando della ricotta e purea di patate. Infatti, basta lessare queste ultime, pestarle con una forchettina fino ad ottenere una crema omogenea e liscia, per poi farne delle piccole palline da friggere con l’olio.

Poi, essendo questi gnocchi un ottimo antipasto, si possono presentare abbinati ad altre pietanze o prodotti. Come già accennato, ad esempio a formaggi ed altri salumi. Difatti, sopra ciascuno gnocco o accanto è possibile mettere anche del prosciutto crudo o del cotto, per coloro che amano i sapori più delicati; del salame, del lardo o della pancetta per quelle persone invece che adorano i sapori maggiormente più intensi e forti. Il tutto magari da presentare in tavola su un bel tagliere invitante per i commensali.

Un’ulteriore variante alla ricetta originale è quella che prevede sopra la superficie degli gnocchi un piccolo strato di pesto oppure inzuppati direttamente in una bella salsa di pomodoro. Una variazione davvero stuzzicante e prelibata. Per quelle persone che magari non adorano gli affettati, ma preferiscono un qualcosa di gustoso ma leggero e semplice, allora si possono preparare degli gnocchi e sopra di essi dei pomodorini tagliati a pezzettini, a cui abbinarvi della rucola e delle olive tagliate a rondelle.Per quelle persone che invece non amano la ricotta, questa si può anche sostituire con del morbido stracchino. Come si puo’ notare, questa ricetta davvero semplice potrebbe essere modificata a piacimento, utilizzando o aggiungendo prodotti maggiormente graditi alla propria famiglia o a eventuali ospiti. Basta avere solo un pizzico di fantasia e saper abbinare gusti e aromi tra loro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.