Latte siciliano, approvato il marchio QS

È stato approvato dalla Commissione Europea il disciplinare di produzione del “Latte crudo ovino, caprino e derivati” per l’uso del marchio “QS – Qualità Sicura, garantita dalla Regione Siciliana”. Un’approvazione e registrazione ottenuta anche nell’ambito dell’intera Unione Europea. Ciò ad evidenziare l’importanza del settore ovicaprino siciliano, che conta oltre 670.000 capi ovini e 92.000 caprini.

In questo modo, le varie aziende sicule potranno fregiarsi di un marchio che offre garanzia di qualità superiore dei prodotti di genere agroalimentare, ottenuti grazie al rigido rispetto di disciplinari produttivi e certificati da enti indipendenti di controllo. Al momento, sono cinque quindi i disciplinari complessivamente approvati dall’UE: per carne bovina, ovina (agnello e agnellone), grano duro e derivati, latte crudo vaccino e derivati.

Conclusione

Secondo l’amministrazione regionale siciliana, con tali approvazioni si potranno valorizzare e rendere riconoscibili le produzioni locali e così spingere i consumatori verso quelle produzioni regionali di alta qualità. E da qui rinforzare e appunto premiare questo fondamentale settore siciliano.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.