Ricetta della pizza fritta: ancora più golosa con la nostra variante

La pizza fritta rappresenta la regina dei finger food in tante regioni italiane, in cui si può gustare come street food. Vorreste fare una pizza fritta buona come quella napoletana o palermitana? Con la nostra ricetta della pizza fritta saprete come farla al meglio.

Riuscirete a preparare l’impasto a casa e stupire i vostri ospiti realizzando, non solo la ricetta classica ma anche questa gustosa variante con la Caciotta La Pecorella.

Ingredienti per la ricetta della pizza fritta

Preparare l’impasto della pizza fritta non è così differente dal realizzare l’impasto per la classica pizza al forno a legna oppure nel forno di casa. Naturalmente occorre del tempo per una buona lievitazione che, però, potete ridurre significativamente se, invece del tradizionale lievito madre, utilizzate del lievito in polvere come abbiamo fatto noi in questa ricetta della pizza fritta. In tutti i casi la preparazione del vostro impasto risulterà comunque piuttosto veloce anche se utilizzate il normale lievito di birra che si trova nel banco frigo dei supermercati.

Andiamo quindi a vedere quali ingredienti servono per fare il vostro impasto della pizza fritta per circa 8-10 pezzi:

  • 1 chilo di farina tipo 00;
  • 700 ml di acqua;
  • Un cucchiaino di sale;
  • 8 grammi di lievito di birra fresco oppure 1 bustina di lievito in polvere;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 500 ml di olio di semi

Preparazione della ricetta della pizza fritta

Iniziate il procedimento versando l’acqua tiepida in un capiente recipiente e scioglietevi tutto il lievito. A parte, in un’altra ciotola versate la farina, unite l’olio, aggiungete il lievito sciolto nell’acqua e amalgamate velocemente con una forchetta, solo alla fine aggiungete il sale.

Quindi impastate per almeno 5 minuti con le mani facendo delle pressioni con i palmi, poi formate una palla e lasciatela riposare all’interno della ciotola avendo cura di coprirla con un foglio di pellicola trasparente ed un canovaccio per 4 o 5 ore circa.

Passato questo periodo di infarinate il vostro piano di lavoro e versatevi sopra l’impasto. Riprendete a lavorarlo velocemente e senza fare eccessiva pressione sino ad ottenere un panetto liscio. A questo punto dividetelo in 8/10 parti e formate delle palline. Mettetele sulla spianatoia e fatele riposare ancora per circa 2 ore avendo cura di coprire sempre con il canovaccio. Come abbiamo detto, se utilizzate il lievito in polvere riuscirete a dimezzare i tempi di lievitazione.

Adesso l’impasto della pizza fritta sarà pronto e andrà schiacciato con delicatezza pallina per pallina usando i polpastrelli e cercando di dare la forma classica della pizzetta rotonda.

Friggete le vostre pizzette in olio di semi bollente e fatele sgocciolare su carta da cucina; quindi conditele con salumi e formaggi, oppure con pomodoro, mozzarella e basilico o, ancora, gustatele in purezza salandole leggermente dopo la frittura.

La nostra variante per realizzare una gustosissima pizza fritta ripiena

Per realizzare la ricetta della pizza fritta ripiena a modo nostro preparate:

  • 1 chilo di impasto per pizza (come da ricetta precedente);
  • 200 grammi di Caciotta La Pecorella tritata;
  • 200 grami di ricotta La Pecorella;
  • 200 grammi di salame a listarelle;
  • 100 grammi di mortadella a listarelle.

In un contenitore mescolate i formaggi ed i salumi, se lo gradite aggiungete anche del pepe nero. Dividete il vostro impasto in 10 parti uguali e formate delle palline che poi dovrete schiacciare con le dita sino a formare un cerchio di pasta dal diametro di 10 centimetri circa.

Farcite ogni disco con un cucchiaio di farcia precedentemente preparata e richiudetelo su sé stesso per formare una mezzaluna. Riscaldate l’olio di semi all’interno di una pentola a bordi alti e lasciate friggete le pizze ripiene una per volta. rigiratele sul lato opposto quando vi sembreranno ben dorate, in maniera da lasciarle cuocere uniformemente. Fate sgocciolare le vostre pizze fritte ripiene su carta da cucina e gustatele calde ben calde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.