Ricette salva formaggio: ecco alcune idee

I formaggi o si amano o si odiano. Nel primo caso significa che non mancherà mai nel vostro carrello della spesa e in frigo ne avrete sempre in abbondanza. Potrete scegliere fra tanti tipi: a pasta dura, a pasta molle, stagionato oppure fresco. Un bel pezzetto di formaggio sarà sempre l’ideale per terminare una cena e non farsi mancare nulla. Ma se qualche volta abbiamo esagerato sull’acquisto di una determinata quantità e si rischia di non consumarlo tutto prima che diventi cattivo, che si fa? Una delle prime idee che può venire in mente per non sprecarlo è di fare, ad esempio, un primo ai 4 formaggi oppure uno sformato a base di riso con i formaggi oppure ancora una fonduta.

Qualche idea con il formaggio avanzato

E invece, se vi suggerissimo qualche idee di fantasia e vi svelassimo che con i formaggi avanzati si potrebbero preparare anche focacce, pizze, croissant, sandwich, crostoni, crocchette, fagottini, torte salate, soufflé e pasticci? Ecco a voi qualche ricetta tratta dal nostro archivio. Ne troverete per molti fra i nostri formaggi La Pecorella: ricotta, caciotta, caciostracchino, caciottone, marzolino, nanetta, canestrato… e chi più ne ha più ne metta!

Crostoni al formaggio: ecco gli ingredienti

Per preparare la ricetta dei crostoni al formaggio vi serviranno:

  • 200 grammi di formaggi misti La Pecorella;
  • 120 ml di latte;
  • 60 grammi di farina 00;
  • 2 uova medie;
  • 4 fette di pane in cassetta;
  • insalata misticanza
  • Aromi quali: aglio, paprika dolce, cipolla, sale e pepe

Iniziate il procedimento sbattendo le uova in una capiente ciotola con il latte e la farina. Tritate finemente uno spicchio d’aglio e un pezzetto di cipolla, quindi, uniteli alle uova. Aggiungete sale, pepe e un pizzico di paprika. Grattugiate i formaggi a filetti ed aggiungeteli al composto di uova e mescolate. Disponete le fette di pane su una teglia foderata con carta da forno e ricopritele con il composto di formaggio e uova. Infornate i vostri crostoni per 15 minuti circa a 200 °C. Sfornateli e serviteli ben caldi con un contorno di insalata misticanza condita a piacere.

Cucinare i formaggi impanati

Per la ricetta dei golosi formaggi impanati vi occorrono:

  • 12 fette di pancarré senza bordi esterni;
  • 8 piccole fette di caciotta;
  • 1 albume;
  • Latte q.b.;
  • olio extravergine di oliva q.b.

Iniziate la preparazione passando al mixer le 12 fette di pancarré. Sbattete un albume con del latte e passate le 8 fette di caciotta prima in questo composto e poi nella morbida mollica bianca. Irrorate il tutto con un filo d’olio e trasferiteli sulla padella unta a fiamma alta per circa 2 minuti, girandoli rapidamente in modo da farli dorare da entrambi i lati e facendo attenzione che la caciotta non cominci a sciogliersi e fuoriuscire dall’impanatura. Servite ancora caldi e filanti.

Prepariamo il soufflé di formaggio, noci e miele

Per la ricetta del soufflé munitevi di:

  • 300 grammi di latte intero;
  • 80 grammi di caciotta;
  • 70 grammi di caciostracchinno;
  • 40 grammi di burro;
  • 40 grammi di farina 00;
  • 4 Uova;
  • Noci;
  • Miele;
  • Sale e Pepe q.b.

Sciogliete in una casseruola il burro, quindi versatevi la farina. Unite poi il latte e portate a bollore sempre mescolando. Cuocete sino a ottenere una densa besciamella. Aggiungete quindi la caciotta e il caciostracchino grattugiati a filetti e aspettate che si sciolgano completamente. Condite con sale e pepe a piacere e fate raffreddare completamente il composto.

Intanto, montate gli albumi a neve ferma. Imburrate 8 stampini di ceramica del diametro 8 centimetri e alti 4 centimetri. Amalgamate i tuorli al composto con i formaggi freddo aggiungendoli uno alla volta. Per finire, incorporate girando dal basso verso l’alto gli albumi montati a neve.

Riempite quindi i ramequin (nome degli stampini) per tre quarti con il composto preparato e infornate tutto a 175 °C per circa 15 minuti. Sfornate infine i vostri soufflé e mentre sono ancora caldi fatevi colare sopra un filino di miele e sbriciolatevi dei gherigli di noce. Serviteli immediatamente, prima che si sgonfino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.