Influencer dell’alimentazione: quanto fidarsi?

L’influencer è sempre più spesso una figura di riferimento e un “professionista” che riesce a guadagnarsi il rispetto e l’autorevolezza nei confronti dei followers con i suoi consigli e suggerimenti di stile di vita o di acquisto di beni. Moda, cosmesi, abbigliamento, motori, spettacolo sono gli ambiti più seguiti, ma cresce la tendenza di informarsi tramite i social network anche sui temi della salute. Ma quanto è consigliabile e corretto affidarsi alla rete e agli influencer in materia di salute, benessere e alimentazione?

Social network e salute, sì ma con cautela Molti professionisti del settore come nutrizionisti, dietisti, medici hanno saputo cogliere l’importanza della divulgazione tramite i social network diventando influencer anche piuttosto autorevoli. Il 24% degli italiani dichiara di essere molto attento alla salute alimentare e il 29% dichiara di seguire i social network per informarsi in materia di diete, food, stili di vita salutari e la ricerca di alimenti da scoprire e provare a inserire nella propria dieta. La crescita del fenomeno, però, deve far porre l’attenzione sulla mancanza di filtri reali che permettano agli utenti di capire se l’informazione è corretta e se la fonte è altrettanto autorevole e competente. È importante riconoscere le fake news ed evitare che si incorra nel credere in leggende e falsi miti, molti dei quali riguardano prodotti caseari, formaggi e latticini, spesso demonizzati per la presenza del lattosio, potenziale allergene per molte persone intolleranti allo stesso. Il web non pone attualmente freni o regolamentazioni in materia, se non il divieto di divulgare diete miracolose prive di fondamento scientifico o promuovere stili di vita deterioranti per la salute. Quando si cercano sul web notizie relative alla salute e alimentazione, il consiglio è quello di cercare sempre le fonti ufficiali e di individuare nella community figure di riferimento autorevoli come medici, nutrizioni, dietisti e divulgatori scientifici qualificati e sicuramente competenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.