Gnocchi di ricotta: l’alternativa tutta da gustare

Gli gnocchi di ricotta rappresentano l’alternativa più golosa ai più classici gnocchi di patate, la loro preparazione richiede pochi ingredienti, un po’ del vostro tempo e sicuramente tanta cura e passione.
Il primo passo riguarda sicuramente la scelta degli ingredienti la cui qualità finirà inevitabilmente per incidere sul gusto finale del vostro piatto, per questo vi consigliamo i seguenti ingredienti (per una quantità adatta a 2-3 persone):

  • 250 g di ricotta La Pecorella;
  • 150 g di farina 00;
  • 2 cucchiai di formaggio grattugiato;
  • 1 uovo;
  • Sale q.b.;

Naturalmente qualora avesse scelto di fare questo piatto per una domenica in famiglia o per un pranzo tra amici, vi basterà aggiungere le quantità in proporzione in maniera tale da ottenere la giusta quantità finale per tutti.
Ecco a questo punto come procedere:
Per prima cosa sgocciolate la ricotta con l’ausilio di un panno di cotone, in maniera tale da eliminarne i liquidi in eccesso, a questo punto inseritela in una ciotola e mescolatela con l’uovo, il grana ed il sale preoccupandovi di ottenere una crema densa.
A questo punto potrete aggiungere la quantità di farina sopra indicata e mescolate il tutto per pochi secondi fino ad ottenere un impasto morbido con cui formare la classica palla di impasto.

Ricotta mista con Panna


Da questa staccate poi dei filoncini, il cui spessore deve essere pari all’incirca ad un pollice, ed arrotolate ognuno di essi aiutandovi con della farina, fatto questo affettate gli gnocchi dallo spessore di circa 2 cm e per lo più tutti uguali tra loro e scegliere se lasciarli lisci, utilizzare un apposito arriccia gnocchi qualora ne possedeste uno oppure rigarli semplicemente con l’aiuto di una forchetta.
Man mano che li realizzate ponete gli gnocchi di ricotta sul vostro piano di lavoro precedentemente infarinato e lasciate che si asciughino all’aria per circa 30 minuti.
Trascorso questo tempo potrete cuocerli come i classici gnocchi, ricordandovi che una volta cotti questi salgono in superficie all’incirca in soli due minuti.
Scolate i vostri gnocchi ed inseriteli direttamente all’interno della padella in cui avete preparato il condimento, alcuni dei quali vi suggeriremo a breve.
Preoccupatevi di amalgamarli nel modo corretto in modo che ogni gnocco risulti ben condito, dividete le porzioni e gustatevi questo primo piatto tutto da scoprire!

I condimenti che vi consigliamo

Come è facile intuire, questo piatto prelibato può essere adattato a diverse circostanze e tutte con diversi condimenti da scoprire e gustare, da soli e in compagnia.
Abbiamo scelto per voi alcune varianti che ci hanno colpito per il loro risultato, ma quello che sentiamo di consigliarvi, prima di ogni cosa, è di dare libero spazio alla vostra fantasia e cercare quegli alimenti che si possano sposare bene con il gusto delicato degli gnocchi di ricotta.
Se vi piacciono i timballi, questo adattamento fa sicuramente al caso vostro, vi basterà condire per bene i vostri gnocchi con del sugo precedentemente preparato ed inserirli all’interno di una teglia inserendo tra gli strati dei cubetti della nostra Caciotta Mista la Pecorella, infornate quanto basta affinché la caciotta si sciolga ed i gusti risultino omogenei ed il piatto è pronto!
Un altro piatto a cui gli gnocchi di ricotta donano un volto tutto nuovo è sicuramente quello preparato con gli spinaci e i cubetti di speck, preparate quindi questo condimento in padella a cui potrete aggiungere un po’ di ricotta per renderlo più cremoso e inseritevi all’interno gli gnocchi: un tripudio di gusti degno di qualsiasi occasione.
Naturalmente in questa lista non possono mancare i classici gnocchi al pesto, qui potrete infatti inserire parte del pesto di basilico già nell’impasto e preoccuparvi poi di condirvi gli gnocchi, anche in questo caso potrete aggiungervi dei cubetti di formaggio e infornare il piatto, in entrambi i casi non ve ne pentirete.
Questo primo piatto è talmente poliedrico che potrete anche adattarlo ad un buon ragù di verdure, inserendovi magari dei broccoli o delle zucchine, finendo per ottenere un piatto gustoso per la presenza della ricotta che magari convincerà anche i più piccoli a mangiare le tanto temute verdure.
Infine abbiamo scelto per voi una variante leggermente più elegante delle precedenti che vede gli gnocchi di patate in salsa di noci e speck, un primo piatto da leccarsi i baffi per il perfetto connubio tra i vari sapori!

Conservare gli gnocchi: è possibile?

Trattandosi di pasta fresca che contiene uova, è importate che questa venga cucinata in tempi sufficientemente brevi, per questo per una perfetta riuscita del piatto occorre che vengano cotti e mangiati dopo i tempi di riposo sopra indicati.
Tuttavia se desiderate conservarli per un tempo indefinito, potrete procedere alla congelazione: stendete gli gnocchi su dei vassoi infarinati a distanze abbastanza ampie e ponete i vassoi in freezer, potrete inserirli all’interno dei sacchetti di plastica per alimenti solamente una volta congelati e duri, ma fatelo solo se necessitate di spazio.
Quando vorrete cuocerli vi basterà passarli dal freezer all’acqua bollente, solo così conserveranno la consistenza corretta.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.