Sostituire il burro con la ricotta ma non solo: ecco tutte le alternative

Il burro è sicuramente uno degli alimenti maggiormente utilizzati in ambito culinario, tanto nelle ricette salate quanto in quelle dolci.
A volte credere che lo si possa sostituire non è facile da credere ma adesso vi diremo come sostituire il burro con la Ricotta, come quella che noi stessi produciamo e vendiamo, o con altri alimenti che risultano essere i migliori ingredienti alternativi perché meno grassi e più facilmente digeribili.
Sostituendo il burro con alimenti alternativi, infatti, otterrete piatti più leggeri e di conseguenza più salutari, inoltre alcune delle alternative che vi presenteremo risulteranno più adatte ai vegani o agli intolleranti al lattosio.
Prima di procedere ai consigli che abbiamo scelto per voi, desideriamo precisare che tutte le sostituzioni che andremo a descrivervi sono tra di loro transitive, quindi qualora non voleste utilizzare un altro ingrediente da noi consigliato, vi basterà passare al successivo fino a che non troverete quello più adatto alle vostre esigenze, tanto alimentari quanto salutari.

Sostituire il burro con la ricotta: ecco quando farlo 


La ricotta è sicuramente uno degli alimenti più adatti allo scopo fino a qui descritto, tanto per i piatti dolci quanto per quelli salati, nel primo caso vi permetterà di ottenere dolci di tutti i tipi (vi basti pensare alla pasticceria siciliana), nel secondo di condire o mantecare le vostre ricette.
Naturalmente la proporzione, in questo specifico caso, dipende dal tipo di ricetta in questione, anche se in linea di massima è possibile utilizzare lo stesso quantitativo di Ricotta La Pecorella (quindi 100 g di ricotta ogni 100 g di burro, per esempio).
Una delle ricette che in tal senso abbiamo scelto per voi appartiene alla sfera dei dolci e si tratta della torta soffice con pere e ricotta: un dolce goloso e genuino.
Ecco gli ingredienti:

  • 350 g di pere;
  • 350 g di ricotta La Pecorella;
  • 3 uova;
  • Una bustina di vaniglia in polvere;
  • 160 g di zucchero;
  • Scorza di limone q.b. (la quantità dipende dal vostro gusto);
  • 280 g di farina 00’;
  • Una bustina di lievito per dolci;

La torta in questione, come forse saprete, è un grande classico adatto a tutte le età e si tratta di un’ottima alternativa alla classica colazione o alla classica merenda, una ricetta gustosa in grado di soddisfare la vostra voglia di dolci e allo stesso tempo evitare di farvi assumere troppi grassi.
Il ruolo delle pere in questa ricetta è quello di donare un profumo ed un gusto dolce e allo stesso tempo deciso alla torta, quello della ricotta è di rendere la torta soffice e di conseguenza invitante.
Procedimento:
Per prima cosa pulite le pere e tagliatele a cubetti, mettetele in una ciotola con il succo di limone per evitare che scuriscano e tenetele da parte.
A questo punto lasciate scolare bene la ricotta e unitela con lo zucchero all’interno di un’altra ciotola, lavorate il tutto con le fruste elettriche fino a che non si sarà formata una crema a cui andrete ad aggiungere la vaniglia e le uova –uno per volta- continuando a lavorare l’impasto fino a che non risulti omogeneo.
Aggiungete la scorza di limone e setacciate la farina con la busta di lievito ed unitele al composto.
Mescolate il tutto con un mestolo in legno fino a che non sarà tutto liscio e privo di grumi, unitevi le pere a cubetti e amalgamate bene.
Inserite il tutto all’interno della teglia prescelta e ricoperta con la carta forno, versate l’impasto e livellatelo, infornate per 60 minuti a 180 gradi in modalità statica e una volta cotta lasciate che si raffreddi leggermente prima di consumarla.

Ecco altre alternative

Oltre alla ricotta, come già anticipato, vi sono atre alternative al burro tra cui:

  • L’olio, quello che più si presta alla sostituzione soprattutto nella preparazione di soffritti e di altri piatti salati di ogni genere, ma, forse non lo saprete, ma riducendo del 20% la quantità corrispondente di burro , potrete utilizzare l’olio EVO anche per dolci soffici e crostate, rendendole maggiormente digeribili e permettendone la conservazione più a lungo;
  • Yogurt e panna: anche in questo caso potrete utilizzare questi ingredienti sia in caso di ricette dolci che di ricette salate, soprattutto se desiderate che risulti più leggero e dal sapore più delicato (rispetto all’olio che, al contrario, ha un sapore deciso);
  •  Nel caso in cui siate intolleranti al lattosio oppure semplici vegani, l’alternativa dello yogurt o della panna e quella che fa maggiormente al caso vostro perché vi basterà scegliere quelli di soia, ad esempio, in questo caso è necessario aumentare la quantità del 25% rispetto alla quantità di burro che avreste utilizzato.

Come avrete capito, sostituire un alimento come il burro è più semplice di quanto si possa credere, vi basterà avere un po’ di fantasia e affidarvi al gusto dato dalle alternative qui dette!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.