Soufflé al formaggio: ecco la ricetta

Il soufflé è un piatto di origine francese diffusosi da tempo in tutto il mondo, divenendo un vero e proprio pezzo classico.
Ne esistono diverse varietà, ma abbiamo scelto per voi il soufflé al formaggio ed in particolare la rivisitazione che vede protagonista la nostra Caciotta La Pecorella, in grado di dare un gusto del tutto nuovo alla ricetta.
La ricetta è preparata con ingredienti semplici che, come spesso accade, se uniti nel modo giusto, riescono a dar vita ad una pietanza che finirete per apprezzare e voler preparare il più spesso possibile come antipasto nelle cene di famiglia, di lavoro o semplicemente con gli amici.
Nonostante la preparazione non sia semplice è necessario che sappiate che esiste una fase critica ed è quella della cottura, la buona riuscita della ricetta, infatti, dipende principalmente da questo, perché è necessario che il vostro soufflé risulti soffice e gonfio al punto giusto.

Ingredienti per la nostra ricetta

  • 40 g di burro;
  • Un pizzico di noce moscata;
  • 250 ml di latte intero;
  • 3 uova;
  • 80 g di farina di tipo 00;
  • 200 g di Caciotta La pecorella;
  • 100 g di formaggio da grattugiare;
  • Pepe nero q.b.;
  • Sale q.b.;
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Sappiate che il piatto contiene all’incirca 590 calorie per porzione, in particolare, con:20.7 g di Carboidrati,
di cui 5.5 g di zuccheri; 32.1 g di proteine; 41 g di grassi, di cui 21 saturi; 0.8 g di fibre e un trascurabile contenuto di Sodio e colesterolo.

La scelta di indicarvi i valori nutritivi del piatto deriva dall’attenzione che sempre di più ognuno di noi dedica alla propria alimentazione e al proprio stile di vita che, ricordiamo, deve essere completo: ogni elemento su questa tabella risulta essere necessario per il proprio sostentamento e la propria salute fisica e mentale.

Ecco come si prepara

Per prima cosa occupatevi di preparare la besciamella, per farlo fate prima sciogliere il burro all’interno di una pentola a fuoco basso, una volta sciolto aggiungete la farina, preoccupandovi di mescolare il tutto, attraverso una frusta a spirale, prestando attenzione a non creare grumi ed avere, quindi, un composto omogeneo.
A questo punto aggiungete il latte e continuate a mescolare per fare addensare il tutto, fatto ciò mettete un pizzico di noce moscata e insaporite  a vostro gusto con il sale ed il pepe.
A questo punto, in una pentola a parte, grattugiate il formaggio e la Caciotta La Pecorella e uniteli alla besciamella ancora calda.
Dividete a parte gli albumi dai tuorli ed aggiungete i secondi al composto assicurandovi di amalgamare per bene tutti questi ingredienti.
Una volta che il composto risulta essere omogeneo, trasferitelo in una bacinella e lasciate che si raffreddi, nel frattempo montate a neve gli albumi ed uniteli con delicatezza al composto muovendo la spatola dal basso verso l’alto, assaggiate e aggiustate di sale.
Adesso potrete dedicarvi alla preparazione delle strisce di carta da forno, fate in modo che siano alte all’incirca 7-8 cm e lunghe quanto la circonferenza delle cocotte in cui andrete ad inserire il composto e quindi a dar vita al vostro soufflé.
Posizionate le strisce all’esterno e bloccatele con un pezzo di spago in tal modo, quando il soufflé inizierà a  gonfiare durante la cottura, non si espanderà lateralmente uscendo dallo stampo ma si svilupperà solo in verticale.
Spennellate gli stampi con l’olio d’oliva e riempiteli per 2/3 con l’impasto che avete fino ad ora preparato ed infornate il tutto in forno preriscaldato a 160 gradi per 35 minuti.
Una volta cotti, spegnete il forno e lasciateli riposare per due minuti, trascorso quel tempo estraeteli e consumateli sul momento: vi ricordiamo, infatti, che il soufflé al formaggio non può essere conservato.

Consigli per non far sgonfiare il soufflé

Come abbiamo già detto prima, la cottura è l’unica fase che potrebbe compromettere il vostro piatto ma per fortuna il tempo ci ha permesso di comprendere il modo migliore per evitare che il vostro soufflé si sgonfi e non abbia l’aspetto che deve avere.
Il primo consiglio che in tal senso siamo obbligati a darvi è quello di riempire lo stampo che deciderete di usare per 2/3 circa della sua capienza, sia che si tratti di un contenitore unico che di tanti contenitori diversi.
Inoltre, vi consigliamo di:

  • Utilizzare contenitori di porcellana o pirex;
  • Oliare il contenitore fino al bordo in maniera tale che si gonfi nel modo corretto;
  • Non montare troppo gli albumi, più aria ci sarà al loro interno e più il soufflé si gonfierà al meglio (ricordatevi di aggiungerli solo all’ultimo momento);
  • Non aprire il forno durante la cottura poiché lo sbalzo di temperatura potrebbero farlo sgonfiare in pochi secondi;
  • Lasciare i soufflé in forno spento un paio di minuti una volta cotti e quanto li andrete a tirare fuori assicuratevi che non vi siano correnti d’aria;
  • Servire immediatamente.

Tutti questi accorgimenti vi permetteranno di mettere in tavola, per voi e per i vostri ospiti, il miglior soufflé! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.