Scopriamo la ricetta della ricotta al forno con erbe aromatiche

Una squisita prelibatezza che si può trovare facilmente e dovunque è la ricotta. Di questa ne esistono alcune varietà e viene apprezzata per la sua eccezionale versatilità, in quanto può essere degustata da sola oppure come ingrediente che si combina con altri, in molte ricette della tradizione gastronomica italiana. E proprio questa sua elevata versatilità permette di creare, con un po’ di fantasia ed originalità, sempre nuove ricette ed utilizzi in cucina.

Alcune persone amano la ricotta per il suo gusto delicato e leggero, perfetto per accompagnare od abbinarsi ad altri piatti ed ingredienti dal sapore più deciso e forte. Tuttavia, è anche possibile presentarla come piatto in un pranzo o in una cena con eventuali ospiti. La ricotta al forno con erbe aromatiche, infatti, rappresenta, da questo punto di vista, un antipasto originale e gustoso e che si può preparare senza particolari difficoltà. 

Questa ricetta è molto diffusa ed apprezzata in particolare nel Sud della Francia, soprattutto in Provenza, dove taluni la accompagnano con del vino locale, la tradizionale baguette e alcune verdure fresche. Altri ancora, invece, la abbinano ad una varietà di salsiccia francese, il Saucisson de Lyon. Comunque, nella nostra preparazione andremo ad utilizzare la gustosa ricotta mista con panna de La Pecorella. Una delizia laziale che offre un sapore magnifico alla ricetta della ricotta al forno con erbe aromatiche che andiamo a realizzare.

Preparazione ed ingredienti

Ricotta mista con Panna

La realizzazione di questo genere di antipasto risulta essere facile e quindi non necessita di una particolare esperienza in cucina, mentre i tempi richiesti sono in genere di un’ora e quaranta minuti circa, di cui la maggior parte per la cottura. Le dosi fornite sono per quattro persone.

  • Ricotta mista con panna La Pecorella, 330 grammi;
  • Basilico tritato, 1 cucchiaio da tavola;
  • Prezzemolo tritato, 1 cucchiaio da tavola;
  • Peperoncino piccante secco, 1 cucchiaio da tavola;
  • Origano secco, 1 cucchiaio da tavola;
  • Timo, 1 cucchiaio da tavola;
  • Olio extravergine d’oliva, pepe nero e sale, quanto basta.

Come si realizza questa delizia

Innanzitutto si apra la confezione della ricotta e la si scoli da eventuali liquidi presenti, poi la si inizi a lavorare con un cucchiaio all’interno di una ciotola che sia abbastanza capiente. Fatto questo, si triturino le diverse erbe aromatiche e quindi il basilico, il prezzemolo, l’origano, il timo e si aggiunga anche il peperoncino. Successivamente, queste si devono unire al composto di ricotta, mescolando bene il tutto.

Poi, si passi ad insaporire ulteriormente la ricotta e gli aromi aggiunti con un po’ di pepe e di sale. Terminata questa operazione, si possono prendere dei pirottini in alluminio di tipo “usa e getta” (se ne trovano facilmente nei supermercati o in negozi di articoli per la casa) e si riempiano con il composto di ricotta ed erbe aromatiche. Una volta riempiti i pirottini, si mettano in forno a 140° per circa un’ora e mezza o comunque fino a quando presentino un colorito dorato in superficie e la ricotta sia divenuta compatta al loro interno.

Trascorso il tempo richiesto o raggiunta la doratura ottimale, i pirottini si possono sfornare ed il composto di ricotta al loro interno può essere messo nei rispettivi piatti, capovolgendo gli stessi singoli pirottini. Adesso non resta altro che versare, su ciascuna ricottina, dell’olio extravergine d’oliva a crudo e servirle in tavola agli ospiti presenti. Ciascun piatto può essere accompagnato, volendo, da alcune fette di pane casereccio e magari da delle olive in abbinamento.

Eventuali varianti

Nella nostra ricetta si sono utilizzati dei piccoli pirottini, tuttavia alcuni preferiscono invece preparare una singola ricotta su cui versare in superficie le varie erbe aromatiche e poi da inserire in una leccarda con un rivestimento di carta da forno. In seguito, la stessa ricotta verrà cosparsa di nuovo interamente ed in maniera uniforme dalle erbe. Dopo averla sfornata, questa verrà tagliata a fette, da mettere in un piatto da presentare a tavola ai commensali.

Ulteriori varianti possono riguardare anche le erbe aromatiche da utilizzare per condire o coprire la ricotta. Al posto dell’origano, ad esempio, si potrebbe usare del dragoncello essiccato oppure inserire anche delle foglie di alloro o dei rametti di rosmarino. Naturalmente, la tipologia di aromi usati varia anche in base ai gusti che si vogliono fornire al composto finale o alle preferenze personali. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.