Le pappardelle ai formaggi: un primo piatto delizioso

Quello che abbiamo deciso di proporvi oggi è un primo piatto adatto a tutte le occasioni: le pappardelle ai formaggi, un piatto versatile e adatto al palato di chiunque apprezzi i formaggi.
La ricetta che abbiamo scelto di raccontarvi è un po’ diversa dalle altre perché prevede anche la preparazione della pasta fresca, nessuno naturalmente vi vieta di utilizzare un altro tipo di pasta, soprattutto per diminuire i tempi necessari alla preparazione.
Per preparare le pappardelle di castagne (che donano all’intero piatto un gusto unico) vi occorrono:

  • 200 g di farina del tipo 00;
  • 70 g di farina di castagne;
  • 3 uova;
  • Sale q.b

Per preparare, invece, il condimento vi consigliamo di utilizzare i formaggi La Pecorella come la Caciotta (per cui l’azienda è particolarmente apprezzata) insieme a:

  • 100 g di caciotta La Pecorella;
  • 100 g di gorgonzola dolce;
  • 100 g di pecorino stagionato;
  • 100 g di taleggio;
  • 150 ml di latte
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 2 peperoncini;
  • Olio Extra Vergine d’Oliva;
  • Pepe q.b.

Procedimento per preparare le pappardelle

Prima di parlare nel dettaglio di come preparare le pappardelle, non dovete dimenticare che preparare la pasta fresca richiede tempo, attenzione e pazienza al fine di poter ottenere una pasta dalla giusta consistenza, ruvida al punto giusto e che possa essere cotta perfettamente, tutti elementi che distinguono la pasta fatta in casa da quella confezionata.
Probabilmente tutti quanti sapete già che la tradizione varia, come sempre, da Nord  a Sud: nelle diverse parti d’Italia la pasta viene fatta in maniera diversa, soprattutto perché anche il clima ha la sua incidenza sul risultato finale.
Per preparare queste particolari pappardelle dovrete per prima cosa bisogna mischiare la farina “00” e quella di castagna, porre il tutto sulla spianatoia e formare in cima una cavità simile ad un cratere, aggiungete del sale e sgusciate le uova proprio in corrispondenza del cratere.
A questo punto sbattete le uova con una forchetta solo quanto basta per mescolare uova e albumi ed iniziate, pian piano, ad incorporare un po’ di farina presa dai bordi del cratere.
Continuate ad unire le uova con la farina prendendola sempre dalle pareti della fontana e poi cominciate a lavorare il tutto con la punta delle dita fino ad ottenere un impasto granuloso che andrà lavorato con le dita fino ad aver raccolto tutta la farina.
Quando l’impasto comincerà a prendere consistenza, lavoratelo a piene mani tirandolo per alcuni minuti avanti e indietro con la parte bassa del palmo.
Staccate l’impasto ottenuto dalla spianatoia e raccogliete i residui, lavorate finché l’impasto non comincerà a presentare delle bollicine, a questo punto formate un panetto liscio e lasciatelo riposare per almeno 30 minuti.
Una volta terminato questo periodo di tempo vi occorrerà stendere l’impasto sulla spianatoia ben infarinata con l’aiuto di un mattarello ricordandovi di partire sempre dal centro e farlo scorrere in tutte le direzioni in modo da ottenere una sfoglia sottile dallo spessore uniforme.
A questo punto potrete fare le vostre pappardelle ricordandovi che il loro spessore è pari a circa due dita e queste saranno pronte per essere cotte.

Procedimento per preparare la salsa ai formaggi

Per preparare il condimento dovrete per prima cosa scaldare il latte in padella prestando particolare attenzione a non farlo cucinare troppo, una volta raggiunta la giusta temperatura potrete aggiungervi i formaggi precedentemente tagliati a pezzettini piccoli prestando particolare cura all’intensità della fiamma che deve essere bassa e mescolate fino a vedere il tutto sciolto e omogeneo.
A questo punto potete lasciar riposare la vostra crema e prendere un’altra padella in cui scaldare un po’ di olio d’oliva con aglio tagliato a rondelle, una volta che questo risulta quasi dorato potrete aggiungere (se potete e non vi dispiace) i peperoncini tagliati a filetti.
A questo punto fate rosolare solo per pochi secondi al fine di evitare che l’aglio si bruci e diventi sgradevole.
Il nostro consiglio è di eseguire il procedimento appena accennato insieme a quello necessario per la cottura della pasta facendo particolare attenzione che questa non sia troppo cotta perché, una volta scolata, andrà versata nella padella con la crema ai formaggi in cui subirà un’ulteriore cottura nel tentativo di amalgamare correttamente il tutto.
Una volta che tutte le  pappardelle risultano piene di formaggio e il tutto omogeneo vi basterà servirle aggiungendo l’olio con aglio e peperoncino preparato nel frattempo (magari scartando l’aglio), senza dimenticare il formaggio grattugiato che in questo caso può essere uno qualsiasi, curandovi però che il suo sapore non risulti troppo forte e coprente.
Insomma, come avrete capito, il piatto è più semplice di quanto si possa pensare e il risultato è sempre garantito tanto che risulta plausibile trovare un piatto come questo o per lo meno simile anche in ristoranti oltre che nelle case di ciascuno, proprio perché i formaggi sono un alimento apprezzato da tutti gli italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.