Conchiglioni alla ricotta

La varietà della cucina italiana non è determinata soltanto dalla moltitudine di ricette che essa presenta, ma anche dalla possibilità di poter utilizzare tantissime tipologie di pasta, da quella più lunga a quella più corta. Una diversità che rende possibili tantissime combinazioni di prodotti e ingredienti e permette così di presentare sempre qualcosa di originale e naturalmente prelibato.

Tra le tipologie di pasta maggiormente apprezzate per il suo uso variegato e la sua forma vi sono i conchiglioni, in cui vi possono essere inseriti diversi generi di ripieni destinati alla realizzazione di tante gustose pietanze. Una ricetta molto diffusa e spesso preparata è quella dei conchiglioni alla ricotta, che può essere presentata in tavola come primo piatto o, in altri casi, direttamente come piatto unico.

La buona riuscita di una ricetta dipende, tra le altre cose, anche dall’uso di ingredienti di alta qualità e freschi ed in questo caso soprattutto dalla bontà della ricotta, come può essere quella ad esempio realizzata dall’azienda La Pecorella. L’utilizzo di tali ottimi prodotti permette infatti di esaltare al massimo il sapore finale di una pietanza. Comunque, passiamo ad illustrare in maniera più specifica come si può preparare questa ricetta prelibata.

Tempi di realizzazione e ingredienti utilizzati

Per quanto riguarda i tempi necessari alla preparazione e cottura di questo piatto, complessivamente si arriva a circa un’ora. La difficoltà risulta essere davvero minima e quindi tale pietanza può essere preparata anche da quelle persone che non possiedono molta esperienza in cucina. Infine, gli ingredienti indicati ed utilizzati sono per 15 porzioni, in pratica quindi 15 conchiglioni.

  • Passata di pomodoro, 500 millilitri;
  • Ricotta, 300 grammi;
  • Noci, 4-5;
  • Parmigiano Reggiano, 3 o 4 cucchiai;
  • Aglio, 1 spicchio;
  • Conchiglioni, 15 pezzi;
  • Sale, pepe, noce moscata, olio d’oliva e basilico, quanto basta.

Preparazione di questa ricetta

Marzolino di pecora

Innanzitutto, per fare il ripieno, si deve mettere a colare la ricotta, poi una volta asciutta la si potrà versare in una ciotola per poterla lavorare con facilità e si potranno aggiungere il pepe nero, il sale, la noce moscata, il parmigiano grattugiato e le noci tritate, sempre continuando a mescolare il tutto. Per chi lo volesse, è possibile anche inserirvi del prezzemolo o dell’erba cipollina tritati. A questo punto, si può mettere il composto a base di ricotta in una sacca da pasticcere, senza tuttavia la bocchetta.

Adesso si può passare alla preparazione dei conchiglioni, i quali dovranno essere messi a cuocere in una pentola di acqua bollente ma fino, al massimo, a metà cottura e poi dovranno essere scolati (infatti la stessa cottura sarà poi ultimata in forno). Il passo successivo è quello di prendere una teglia o una pirofila e cospargerne il fondo con un mestolo di sugo di pomodoro. Poi si passa al riempimento dei singoli conchiglioni con il composto di ricotta e ciascuno di essi man mano si potrà adagiare all’interno della teglia.

Una volta terminata quest’ultima operazione, non resta che ricoprire i conchiglioni stessi col sugo di pomodoro ed una spolverata di parmigiano reggiano grattugiato. La teglia adesso si può infornare in forno preriscaldato a 300°C per circa mezz’ora. Trascorso questo tempo, prima di presentare in tavola questa prelibatezza, si deve sfornare il tutto e lasciarlo intiepidire almeno 10 minuti per poterlo gustare adeguatamente.

Eventuali varianti di questa pietanza

Questo genere di piatto si può prestare a diverse variazioni rispetto alla ricetta originale, anche in base anche ai gusti personali. Ad esempio, nella farcitura si possono inserire anche dei cubetti di provola o di qualche altro genere di formaggio di maggior gradimento. Si potrebbe anche utilizzare direttamente un ragù di carne al posto del semplice sugo di pomodoro. Per i vegetariani, la carne potrebbe essere tranquillamene sostituita con della verdura o del pesce.

Un altro elemento saporito che potrebbe essere aggiunto alla ricetta originale è la besciamella, con cui ricoprire i singoli conchiglioni. Comunque, come si può notare, è possibile preparare diverse varianti di questa pietanza, aggiungendo o cambiando alcuni ingredienti, in base al proprio gusto personale oppure a quello degli ospiti o per realizzare qualcosa di originale e particolare.

Un altro vantaggio è il fatto che questo piatto gustoso può essere realizzato anche gradualmente nell’arco di due giorni. Infatti, la sera potrebbe essere preparato il tutto ed il giorno successivo infornato ed essere presentato agli ospiti in tavola. Per la gioia di adulti e bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.