Insufficienza renale & formaggi: scopri le ultime novità

Cambiamenti in vista per chi soffre di insufficienza renale! Recenti studi hanno dimostrato che il formaggio FriP può evitare l’assunzione di farmaci e la ricerca è tutta italiana! Scopriamo di più!

Tutti coloro i quali si ritrovano in una situazione di insufficienza renale o in dialisi sanno già che i formaggi sono proibiti per evitare complicazioni.
La dieta da seguire è spesso rigida e le privazioni sono all’ordine del giorno, ma qualcosa sta cambiando grazie all’intuizione di un medico del Policlinico di Milano e di un imprenditore del settore lattiero caseario.
I due uomini hanno infatti unito le proprie conoscenze ed hanno inventato e brevettato il formaggio FriP, una modalità di produzione che renderebbe il formaggio accessibile anche a coloro i quali si ritrovano in questa situazione.

Cos’è questa tecnologia?

La tecnologia FriP consente la produzione di formaggi i cui fosfati non verrebbero assorbiti dall’intestino stesso ma eliminati dall’organo stesso, permettendo al paziente di tornare a mangiare prodotti lattiero caseari e ad avere un maggior controllo sulla propria salute evitando l’assunzione di altri farmaci.
Il formaggio prodotto con questa tecnologia viene arricchito di carbonato di calcio in maniera tale da bloccare i fosfati già in sede di produzione, avendo un notevole impatto sulla vita dei pazienti con insufficienza renale che, già di per sé sfiniti, devono spesso privarsi di molti prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.