Mangiare formaggio per dormire: funziona?

Capita a diverse persone di svegliarsi in piena notte ed avere voglia di mangiucchiare qualcosa. Questa risulta essere un’abitudine molto più diffusa di quel che si crede e spesso non molto sana, in quanto le persone che ne soffrono effettuano degli spuntini notturni con alimenti non proprio salutari o che, comunque, ostacolano la ripresa del sonno. Tutto questo, poi, ha effetti negativi sull’organismo e, nel lungo periodo, sul benessere psicofisico di coloro che ne soffrono.

Non riuscire a dormire bene o, addirittura, non riuscire ad addormentarsi favorisce una certa stanchezza sia fisica che mentale, che poi può causare scarsa attenzione e intontimento durante le attività giornaliere. Da qui anche una minore lucidità, che può comportare gravi rischi per una persona, sia nel caso si svolgessero alcuni lavori pericolosi e sia nel caso, ad esempio, si guidasse un qualsiasi genere di veicolo. Ma quali possono essere quindi gli alimenti migliori per addormentarsi?

Il formaggio ed il sonno

Tra gli alimenti consigliati per coloro che si svegliano in piena notte e vogliano fare uno spuntino, a differenza di quanto si creda, è il formaggio. Naturalmente non tutte le tipologie di tali prodotti caseari risultano adatti. Infatti, si consiglia di mangiare qualche fetta di formaggio magro, che sia ricco in particolare di triptofano, una sostanza che favorisce il rilascio nel corpo della serotonina, un ormone che consente il rilassamento sia del corpo che della mente. Ideale per saziarsi e riconciliare il sonno sarebbe anche la ricotta.

Se non si vuole mangiare del formaggio magro oppure della ricotta, allora si potrebbe optare per un gustoso yogurt greco, che non appesantisce lo stomaco, contiene pochissimi grassi e molte proteine. Questa rappresenta un’ottima modalità per saziare la fame notturna e conciliare il sonno. Un’ulteriore alternativa è prepararsi una bella tazza di latte caldo. Infatti, il calcio presente in questa bevanda aiuta a rilassarsi, a dormire meglio e non appesantisce l’organismo nella fase notturna. 

Altri alimenti utili per dormire

Per quelle persone che amano sgranocchiare qualcosa durante la notte, ecco allora che tra gli alimenti consigliati vi sono mandorle, anacardi e noci, che aumentano il livello di serotonina nell’organismo e favoriscono il rilassamento ed il sonno. E se non si hanno queste prelibatezze a portata di mano, allora si potrebbero mangiare dei crackers integrali oppure dei popcorn, ma senza sale. Questi sono tutti alimenti particolarmente leggeri, che aiutano a saziare la fame e conciliare nuovamente il sonno.

Gli amanti della frutta e della verdura che si svegliano in piena notte, possono mangiarne anche nelle ore piccole. Infatti, per uno spuntino veloce notturno sono consigliate le verdure a foglia verde, in quanto contengono calcio e carboidrati utili all’organismo, ma senza appesantirlo e quindi favoriscono la ripresa del sonno e rappresentano un naturale antistress per le persone. Un esempio possono essere le cime di rapa, gli spinaci, i broccoli, i cavoli, le bietole, la rucola, le verze e le cicorie.

Per quanto riguarda invece la frutta, tra gli alimenti migliori per saziare l’appetito e poi tornare a dormire placidamente vi è senz’altro la banana. Queste contengono preziosi sali minerali quali magnesio, potassio ed anche il triptofano, che favoriscono il rilassamento dell’organismo e conciliano facilmente il sonno. Nel caso non si volesse mangiarle interamente, è possibile anche prepararsi un veloce, leggero e gustoso frullato di banane, a cui aggiungere magari un po’ di latte.

Se invece si desiderasse mangiare qualcosa di molto più sostanzioso e quindi fare un vero e proprio spuntino, si potrebbe preparare una fetta di carne magra, come ad esempio del petto di tacchino o pollo, naturalmente ricchi di triptofano. In alternativa, anche del pesce sarebbe un ottimo alimento per saziarsi, ma senza appesantirsi. Infatti, esso contiene della vitamina B6, che favorisce la produzione di melatonina e quindi un ottimo aiuto per dormire in modo rilassato e soddisfacente.Altro alimento importante da questo punto di vista sono le uova, tuttavia sono consigliate quelle sode, maggiormente adatte ad un veloce spuntino notturno e non pesanti per l’organismo. Comunque sia, tutti questi cibi possono aiutare in vario modo sia coloro che si svegliano in piena notte per mangiare qualcosa e sia quelle persone che intendono fare una cena leggera, per poter favorire il successivo sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.