Torta ricotta e pere, scopriamo questa ricetta campana

I formaggi rappresentano dei prodotti molto diffusi ed apprezzati nel nostro Paese, sia da mangiare da soli (magari accanto ad una saporita fetta di pane) che come ingredienti da abbinare ad altri nella realizzazione di svariate ricette. Infatti, spesso vengono utilizzati per creare dei primi o secondi piatti. Tuttavia, essi mostrano un largo impiego anche nella preparazione di squisiti dolci e quindi nella pasticceria.
Dalla panna allo yogurt, passando per il mascarpone e la ricotta, sono tanti i prodotti lattiero-caseari o i formaggi che vengono utilizzati in ambito dolciario nella realizzazione di prelibate ricette e composizioni. Diversi ottimi esempi si possono trovare nella pasticceria siciliana e campana: si pensi ai cannoli e alla cassata per quanto riguarda la prima; mentre in Campania vi è la pastiera e la torta ricotta e pere. Tutte magnifiche prelibatezze dove appunto la ricotta è largamente impiegata.
In qualsiasi occasione, proprio per coloro che amano dei prodotti dolciari leggeri e freschi con un sapore raffinato e gustoso, in cui vi sia anche della buona frutta, si può preparare una ricetta campana come la torta ricotta e pere. Andiamo quindi a scoprire come realizzare questo delizioso dessert da offrire ai propri ospiti oppure da assaporare semplicemente in famiglia.

Preparazione ed ingredienti

Il livello di difficoltà per realizzare questo dolce è davvero minimo ed i tempi richiesti per prepararlo sono circa 45 minuti. Le dosi consigliate sono per 8 persone.

Per il biscotto:

  • Nocciole tritate, tostate e senza pellicina, 130 grammi;
  • Zucchero, 100 grammi;
  • Burro, 100 grammi;
  • Albumi d’uovo, 4 unità;
  • Lievito per dolci, mezzo cucchiaino;

Per la farcitura:

  • Ricotta, 450 grammi;
  • Panna da montare, 400 grammi;
  • Zucchero semolato, 165 grammi;
  • Pere sciroppate, 100 grammi;
  • Succo di mezzo limone;

Realizzazione di questo dolce

Prima di tutto si devono tritare finemente le nocciole usando un mixer. Poi, in una ciotola, si lavori il burro e lo zucchero con delle fruste, aggiungendo in seguito le nocciole tritate, il lievito e la farina. Amalgamando e lavorando il tutto si dovrà ottenere un composto molto omogeneo. A parte si montino a neve ferma gli albumi e si uniscano poi al composto precedentemente preparato, continuando sempre a mescolare.

A questo punto si può versare tutto in un due tortiere (di circa 24 centimetri di diametro) ricoperta di carta da forno. Questa base di biscotto si dovrà mettere in forno per circa 20 minuti alla temperatura di 180°. Mentre trascorre questo tempo, si possono prendere le pere e tagliarle in piccoli cubetti. Poi, in una ciotola a parte, sempre grazie all’uso delle fruste elettriche, si monti la panna a neve non fermissima, da utilizzare successivamente.

Adesso, sempre servendosi delle fruste, si ammorbidisca la ricotta (si è utilizzata la ricotta mista con panna de La Pecorella, ritenuta adatta e dal sapore particolarmente prelibato), aggiungendo poi lo zucchero ed il succo di limone. Si unisca poi questo composto di ricotta con la panna preparata in precedenza, in modo da ottenere la farcia. Si continui a mescolare ed amalgamare sempre tutto, fino a realizzare un composto omogeneo.

A questo, in seguito, si combinino le pere a cubetti, continuando ad amalgamare la crema in modo delicato, fino a che queste vi si incorporino bene. Nel passaggio successivo, si deve assemblare finalmente la torta: in pratica, si prenda il primo disco della pasta biscotto e si metta su un piatto da portata adatto. Circondatelo ora col cerchio di una teglia a cerniera e vi si versi sopra il composto di ricotta e pere e si livelli il tutto.

Terminata questa operazione, si metta sopra il secondo disco biscotto, schiacciando leggermente il dolce. A questo punto, non resta che mettere il dolce appena preparato a riposare in frigo per circa 6 ore. Una volta passato tale periodo di tempo, si tolga dal frigorifero e si metta via anche il cerchio della tortiera. Adesso si può spolverizzare il dessert con dello zucchero a velo e si può portare in tavola per la sua degustazione.

Questo dolce, fatto semplicemente con una base di pasta biscotto alla nocciola ed una farcia di panna, ricotta e pere, rappresenta un prelibato dessert da offrire a familiari o amici in diverse occasioni. Esso è, come detto, molto diffuso in Campania ed è originario in particolare della Costiera Amalfitana.    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.