Il digitale ed il risparmio

Negli ultimi mesi il settore lattiero caseario ha cercato di modificare il proprio modo di gestire l’attività attraverso l’implemento di strumenti digitali ad oggi a disposizione della maggior parte delle aziende agricole che finiscono per trarne importanti vantaggi.
Spesso si tratta di sensori in grado di misurare i movimenti degli animali oppure se l’attività di ruminazione risulta abbastanza diffusa e ancora si possono trovare robot di mungitura e sistemi di analisi del latte, insomma una vasta scelta che permette di rendere l’innovazione tecnologica un importante supporto nella gestione quotidiana e un risparmio nel lungo tempo.
Uno dei dati sicuramente più importanti nelle produzione casearia è l’alimentazione animale la cui qualità e tipologia così come le razioni somministrate risultano fondamentali per rispondere ai disciplinari di produzione dei formaggi Dop e non solo.
Come è semplice immaginare, infatti, un’alimentazione scorretta comporta la produzione di latte a bassa qualità che si traduce in perdita economica per la stalla ed il caseificio. La soluzione analizzata dall’Osservatorio Smart AgriFood prevede la realizzazione di un portale in cui i protagonisti della filiera inseriscono le informazioni che vengono rese disponibili a tutti i soggetti coinvolti permettendo un maggior controllo di tutti i passaggi riducendo costi e rischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.