Sformato cremoso di fagiolini: ecco come prepararlo con i nostri formaggi

Un piatto gustoso e insolito da preparare è lo sformato cremoso di fagiolini che richiede poco tempo per la preparazione, ma attenzione alla cottura e ai tempi per ottenere un effetto allo stesso tempo compatto, omogeneo, ma cremoso e filante grazie all’uso della caciotta e alla giusta consistenza dei fagiolini. Se ben fatto, è una pietanza anche dall’interessante impatto estetico e dal sapore goloso che piacerà sicuramente anche ai bambini.

Come si prepara lo sformato di fagiolini

Ingredienti per 4 persone: 1 kg di fagiolini freschi; 100 gr. di caciotta La Pecorella a fette; olio extravergine di oliva, sale q.b., una noce di burro per ungere la teglia e pangrattato q.b.

Ingredienti per la besciamella: 500 ml di latte, 1 cucchiaio di farina, 1 cucchiaio di burro, 50 gr. di parmigiano grattugiato, 1 uovo intero, sale, pepe e noce moscata.

Procedura: si comincia con il pulire i fagiolini tagliandone le estremità e i filamenti (si possono preparare anche la sera prima). Lavare bene i fagiolini e lessarli in abbondante acqua salata. Scolare bene i fagiolini al dente e lasciar raffreddare e sgocciolare. Quando sono freddi, li si sminuzza finemente e li si lascia riposare in una ciotola con un filo di olio di oliva. Intanto, durante il tempo di cottura, si va a preparare la besciamella. Si scalda il latte. In un pentolino a parte si riscalda un cucchiaio di burro e appena si scioglie si aggiunge a velo un cucchiaio di farina mescolando sempre fino a tostare leggermente la farina senza farla imbrunire. Togliere dal fuoco e incorporare il latte riscaldato, mescolando sempre il composto per evitare grumi. Rimettere il pentolino sul fuoco e cuocere la salsa fino a ottenere una besciamella liscia e addensata. Aggiustare di sale, pepe e una grattugiata di noce moscata per insaporire. Unire il parmigiano e un uovo sbattuto e mescolare sempre fino ad assorbimento degli ingredienti. Il composto deve risultare liscio e vellutato, senza grumi.

Aggiungere alla besciamella i fagiolini sminuzzati che avete messo da parte, amalgamare bene il tutto e versare il composto in una teglia da forno antiaderente, imburrata e cosparsa di pangrattato (va bene anche utilizzare la carta da forno come rivestimento). Riporre la teglia in forno. Cuocere a bagnomaria in forno caldo a 180° per circa 30 minuti o fino a quando il composto appare ben rassodato. Togliere la teglia da forno e ricoprire lo sformato con le fette di caciotta La Pecorella. Rimettere in forno per qualche minuto (max 10) per far intiepidire e sciogliere le fette di caciotta. Estrarre dal forno la teglia, far raffreddare pochi minuti e sformare su un piatto da portata. Lo sformato si può servire tiepido (con effetto filante) oppure freddo con la crosticina croccante al formaggio, a proprio gusto e piacere.

Le proprietà dei fagiolini e gli usi in cucina

I fagiolini appartengono alla famiglia dei legumi, ma sono spesso assimilati agli ortaggi e anche utilizzati come tali. È un prodotto stagionale che si consuma tra marzo e settembre. Hanno consistenza turgida e forma allungata, leggermente ricurva e, a seconda della varietà, di colore verde intenso, giallo o violaceo. 100 gr. di fagiolini contengono per il 90% acqua, proteine (2,1 gr ogni 100 gr); 2,4 gr. di carboidrati, 2,9 gr di fibra, 0,1 gr. di grassi, potassio, fosforo, ferro silicio e vitamine del gruppo A, C e K. 100 grammi di fagiolini contengono circa 30 calorie e sono ricchi di antiossidanti come i flavonoidi, il beta-carotene, la luteina, e la zeaxantina. I fagiolini sono diuretici, depurativi e amici delle ossa. Ricchi di fibre sono un valido sostegno per le funzioni intestinali e l’apparato digerente e recano un rapido senso di sazietà.

In cucina, i fagiolini freschi, surgelati o in scatola vanno sempre consumati cotti, preferibilmente al vapore per 20 minuti o lessati. I fagiolini sono prevalentemente consumati come contorno, da soli o in insalata, conditi semplicemente con un filo di olio di oliva e aceto, oppure lessi e ripassati in padella con aglio e cipolla, infine in guazzetto con un sugo leggero. I fagiolini sono spesso ingrediente di base per la preparazione di minestre, frittate o sformati come la ricetta appena presentata dello sformato cremoso di fagiolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.