Crespelle prosciutto e ricotta: ecco una vera bontà

Per variare un po’ la routine gastronomica giornaliera in famiglia, è possibile realizzare un primo piatto diverso dal solito, ma sempre gustoso ed invitante. Una ottima ricetta da questo punto di vista è quella delle crespelle al prosciutto e ricotta, in particolare gratinate al forno con salsa besciamella. Un connubio di sapori diversi e particolari, ma che si combinano in modo magnifico ed esaltante per il palato.

La ricotta utilizzata in questa ricetta è quella tradizionale, ma per coloro che volessero provare qualcosa di unico, si consiglia la ricotta mista con panna prodotta da La Pecorella. Quest’ultima potrebbe fornire un sapore ancora più particolare alla ricetta classica. Come realizzare quindi queste crepes al prosciutto e ricotta (definite in alcune ricette anche crespelle)? Come vedremo, sarà tutto molto semplice da preparare, l’unica cosa di cui si necessita sarà la pazienza e gli ingredienti giusti.

Ingredienti e tempi necessari

Il livello di difficoltà di questa ricetta è davvero minima, mentre i tempi per realizzarla sono medio-lunghi, infatti occorrono complessivamente quasi due ore tra preparazione e cottura. Le dosi indicate sono per circa 4 persone. 

Per il ripieno:

  • Ricotta La Pecorella, 200 grammi;
  • Prosciutto Cotto, 200 grammi;
  • Parmigiano Reggiano, 50 grammi;
  • Uova, 1 unità;

Per le crepes:

  • Latte, 500 millilitri;
  • Farina, 200 grammi;
  • Burro, 40 grammi;
  • Uova, 4 unità;
  • Sale, un pizzico;

Per la besciamella:

  • Latte, 500 millilitri;
  • Burro, 50 grammi;
  • Farina, 40 grammi;
  • Noce moscata e sale, quanto basta;

Realizzazione

Per le crepes: innanzitutto, mettere in una ciotola le uova a cui poi aggiungervi la farina, iniziando a mescolare il tutto. Poi, mettere il sale. In seguito, versare pian piano il latte ed il burro (fuso in precedenza), continuando a mescolare bene fino ad ottenere una pastella molto morbida e cremosa. Dopo averla lasciata riposare per almeno mezz’ora, si può riprendere questa per iniziare a realizzare le singole crepes.

Si prenda una padella antiaderente e vi si sfreghi per alcuni secondi il burro e poi vi si versi un mestolo di pastella precedente preparata e, con un movimento circolare della mano, si copra tutto il fondo della padella stessa. Dopo circa un paio di minuti sul fuoco, si controlli la doratura del lato della crepe. Se buona, si giri questa e si cambi lato. Attendere un altro paio di minuti al massimo e togliere la crepe dalla padella. Ripetere queste operazioni per ciascuna di esse.

Per la besciamella: si faccia fondere il burro in un tegamino di media grandezza (la capacità deve essere di circa 1 litro) a fuoco lento. Una volta sciolto, spegnere quest’ultimo e aggiungere nel tegame la farina setacciata. Si mescoli il tutto e si rimetta poi sul fuoco per la cottura, fino a quando non si otterrà un composto liquido leggermente marroncino. 

Aggiungere in seguito il latte a filo, quindi versato pian piano nel tegame, proseguendo nella cottura e mescolando in modo costante fino ad avere la consistenza che si desidera. Spegnere il fuoco e versare adesso sale e noce moscata.

Per quanto riguarda invece il ripieno, bisogna tritare e mescolare ricotta e prosciutto cotto e poi unirvi il Parmigiano Reggiano e l’uovo, aggiustando eventualmente anche di sale.

Per realizzare invece le singole crespelle con prosciutto e ricotta: si farcisca ciascuna crepe con il ripieno appunto di ricotta e prosciutto e poi si pieghi in quattro (inizialmente una metà e poi successivamente la seconda metà). Poi, si sistemino le crepes in una pirofila da forno e si coprano con la besciamella, aggiungendo anche una spolverata di Parmigiano Reggiano. Si metta il tutto in forno preriscaldato a 180°C per circa 30-45 minuti. Trascorso questo tempo, si sforni e si presenti in tavola.

Alcuni suggerimenti

Alcune persone preferiscono sostituire il prosciutto cotto con dell’altro affettato, come ad esempio mortadella o speck. Ciascuno può variare la ricetta originale in base alle esigenze o gusti propri o della famiglia. Altre varianti di questa ricetta delle crespelle prevedono anche l’uso di funghi champignon, per donare un ulteriore sapore particolare al piatto finale. Qualsiasi sia la versione o la variante realizzata, ognuno può modificare o aggiungere ingredienti a proprio piacimento, purchè il risultato sia apprezzato da tutti.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.