Ecco come preparare una torta di patate, taleggio e parmigiano

Nella cucina italiana, fortunatamente, esistono tante ricette che non solo permettono di poter combinare ed assaporare svariati ingredienti o prodotti, ma anche di utilizzare quelli che sono rimasti nella dispensa o nel frigo, in modo da non sprecare nulla o quasi. E questa particolarità la si può trovare praticamente ovunque nelle diverse regioni. Un altro vantaggio indiscusso della gastronomia italiana è la possibilità di variare una ricetta originale, per darvi un tocco personale e fantasioso, in base ai propri gusti o esigenze.

È questo è il caso, ad esempio, della torta di patate, taleggio e parmigiano, che può essere presentata alla propria famiglia oppure anche ad eventuali ospiti sia nella sua versione tipica che in qualche particolare variante. Ma che tipo di piatto è questo e in che modo è possibile prepararlo, per coloro che volessero cercare di realizzarlo? Cerchiamo di scoprirlo in maniera semplice ed il più chiaramente possibile.

Una ricetta versatile e particolarmente gustosa

Questo genere particolare di torta si può presentare a cena come primo piatto oppure anche come un secondo davvero ricco e stuzzicante. In effetti, l’uso del purè di patate, combinato al gusto piacevole di un formaggio, come il cremoso e prelibato taleggio, rendono questa ricetta molto apprezzata da tutti, sia adulti che bambini. Essa, inoltre, si può preparare sia al forno che direttamente sui fornelli, secondo le proprie esigenze.

Come abbiamo detto, la ricetta originale può essere anche modificata in base ai gusti. Il taleggio, ad esempio, può essere cambiato con un altro magnifico formaggio sempre filante, come il Casera valtellinese oppure l’ottima fontina. E per renderla ancora più golosa e stuzzicante, vi si può abbinare anche del prosciutto in piccoli dadini oppure del saporito speck a pezzettini.

Ingredienti necessari e preparazione

Per poter fare questa prelibatezza, di difficoltà davvero bassa, si necessita di circa un’ora e mezza, tra tempi di realizzazione e cottura. Inoltre, le dosi utilizzate servono per una portata da 6-8 porzioni.

  • Patate gialle, 800 gr.
  • Taleggio, 250 gr.
  • Panna, 200 gr.
  • Parmigiano Reggiano, 70 gr.
  • Latte, 4 cucchiai
  • Uova, 3
  • Sale, noce moscata, pangrattato e burro, quanto basta

Innanzitutto, lessiamo le patate in una pentola con molta acqua salata, finché non si saranno ammorbidite. Poi, cominciamo la loro sbucciatura e passiamole con uno schiacciapatate, inserendole in una ciotola abbastanza capiente. Qui vi si uniscono il taleggio a dadi, la panna assieme al latte, il parmigiano reggiano grattugiato, un po’ di sale e due pizzichi di noce moscata. Una volta mescolato il tutto, vi si versano le uova sbattute, continuando ad amalgamare il composto, fino ad ottenere una crema di una certa consistenza e corposità.

A questo punto, si deve imburrare una tortiera, eventualmente anche dai bordi removibili, di una ventina di centimetri e poi cospargervi sopra il pangrattato. In seguito, all’interno di questa vi si deve versare la crema di patate e formaggio, preparata in precedenza, inserendo il tutto nel forno (statico e preriscaldato), facendolo cuocere per circa 40 minuti a 175°. Trascorso tale periodo, si può sfornare senza problemi.

Una volta tolta dal forno, quindi, è consigliabile lasciare riposare per una decina di minuti questa torta particolare. Adesso, non resta che sformarla e poi adagiarla, sempre in maniera molto delicata, su un piatto e poi è possibile presentarla, ancora calda, a tavola ai propri ospiti o familiari. È bene ricordare che questo piatto risulta ottimo anche riscaldato per il giorno dopo, nel caso in cui ne dovesse rimanere qualche porzione.

Una variante prelibata ed apprezzata

Questa ricetta, come abbiamo accennato, può presenta diverse varianti. Una di queste, particolarmente gustosa, può riguardare proprio le patate. Infatti, è possibile utilizzarle non sotto forma di purè, bensì tagliandole a fettine sottili a creare diversi strati, in cui poi riversarvi i vari ingredienti utilizzati. Una volta terminati i piani, l’ultimo può essere ricoperto con una miscela di uova e panna, a cui poi aggiungere qualche fiocco di burro. Questo non è altro che una sorta di prelibato tortino di patate e taleggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.